martedì 28 ottobre 2008

La riabilitazione di Galileo

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA














Il 31 ottobre 1992, Papa Giovanni Paolo II pronunziò un discorso alla Pontificia Accademia delle Scienze che aveva per tema Galileo Galilei. Era il riassunto dei lavori di una commissione istituita da lui stesso il 3 luglio 1981, composta "dei teologi, degli scienziati e degli storici" che "animati da spirito di sincera collaborazione, approfondissero l’esame del caso Galileo e, in un riconoscimento leale dei torti, da qualunque parte essi venissero, facessero scomparire la sfiducia che questo caso ancora oppone, in molti spiriti, a una fruttuosa concordia tra scienza e fede".
Dunque l'affaire Galilei ritornava alla ribalta, in occasione del 350^ anniversario della morte, avvenuta il giorno 8 gennaio 1642, ormai cieco e al confino in una villa di Arcetri, con un corpo fiaccato e indebolito da anni e anni di torture inflittegli dalla Santa Inquisizione. Il lavoro dello scienziato pisano aveva aperto una breccia nelle monolitica cultura ecclesiastica, basata sulle Sacre Scritture, causando le ire dei conservatori dell'epoca. Già allora c'erano indicazioni in Sant'Agostino che, di fronte alle prove di Galileo, si dovesse pensare a errori nell'interpretazione delle Scritture, piuttosto che a errori nelle Scritture. Tuttavia, si preferì evitare di mettere in discussione un sistema di interpretazioni vetusto e palesemente sbagliato e apparve più semplice contrastare e offendere un uomo solo. Con questo la Chiesa fece forse uno dei più grandi errori della sua storia, che, come scrive Papa Giovanni Paolo II, generò un mito che "ha giocato un ruolo culturale considerevole; esso ha contribuito ad ancorare parecchi uomini di scienza in buona fede all’idea che ci fosse incompatibilità tra lo spirito della scienza e la sua etica di ricerca, da un lato, e la fede cristiana, dall’altro. Una tragica reciproca incomprensione è stata interpretata come il riflesso di una opposizione costitutiva tra scienza e fede. Le chiarificazioni apportate dai recenti studi storici ci permettono di affermare che tale doloroso malinteso appartiene ormai al passato."

Oggi - continua Papa Giovanni Paolo II - "quel che importa, in una teoria scientifica o filosofica, è innanzitutto che essa sia vera o, almeno, seriamente e solidamente fondata. E il fine della vostra Accademia [Pontificia - n.d.a.] è precisamente quello di discernere e far conoscere, allo stato attuale della scienza e nel campo che le è proprio, ciò che può essere considerato come verità acquisita o almeno dotata di una tale probabilità che sarebbe imprudente e irragionevole respingerla. In questo modo potranno essere evitati inutili conflitti."

domenica 26 ottobre 2008

Osservatorio di Monteromano: terminata la fase di verniciatura della Cupola!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Rimangono delle piccole correzioni da applicare, ma il risultato del lavoro è decisamente appagante!

Oggi 4 soci all'opera nei ritocchi del lavoro di una settimana fa (grande abnegazione di Angelo alle prese con smalto e ..."delinquente"!), e ultimazione del lavoro a parete con la vernice ad acqua procurata dall'insistuibile Presidente Onorario Luigi Pozzi!

In settimana scatterà la fase "piastra" prima dell'arrivo del sospirato telescopio Marcon!

Verniciatura cupola Osservatorio: oggi la fase 2

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Proseguono oggi i lavori di ristrutturazione dell'Osservatorio in vista dell'arrivo del telescopio Newton/Cassegrain diametro 500 mm della sponsorizzazione Diemme.
Oggi pomeriggio tutti i soci sono invitati all'ultimazione della verniciatura della cupola. ed in particolar modo della parte fissa in muratura.
Orario dei lavori dalle 14:30 alle 18 circa.

In settimana invece si provvederà alla verniciatura delle porte e alla preparazione della colonna in vista della successiva installazione della piastra di sostegno del telescopio, che verrà orientata di sera allineandola al nord astronomico.

L'arrivo del telescopio è previsto per la prima metà di Novembre! E siamo tutti in trepidante attesa.....

giovedì 23 ottobre 2008

Meteore : Orionidi Show 2008

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

ORIONID OUTBURST: Lo sciame 2008 delle Orionidi si è rivelato un vero e proprio spettacolo sorprendente. Raggiunto il culmine il 21 ottobre, gli osservatori di tutto il mondo hanno verificato 40+ meteore per ora, circa il DOPPIO del tasso normale di questo sciame. Una stazione di monitoraggio fireball (bolidi) del Marshall Space Flight Center ad Huntsville, Alabama, ha registrato questa sequenza:


Click to view a larger movie (2 MB gif)

L'oggetto luminoso al centro è la Luna. L'interferenza lunare ha ovviamente ridotto l'effetto spettacolare, ma lo sciame è stato talmente luminoso, da contrastarlo in modo significativo. E' la terza volta che si registra un incremento di attività di questo sciame e questo potrebbe far pensare ad un trend anche se è molto probabile che si tratti solo di una zona particolarmente ricca di polveri e quindi il prossimo anno potrebbe non essere così spettacolare.

Aggiornamento fotografico (BOLIDE orionidi):

Rich Swanson,
Windy Mountain Observatory, Sierra Vista, Arizona
Oct. 21, 2008

I set my camera up piggybacked on my LX200R to take 2 minute shots for several hours. When I was searching thru the photos, I noticed that I was able to catch several dim meteors. Then the second to the last shot before sunrise made my jaw drop!

Photo details: Canon 20dh, 400 ASA 2 min exposure.


lunedì 20 ottobre 2008

ORIONE ALERT : sciame di meteore attivo oggi e domani

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Il sito di spaceweather.com allerta gli osservatori di meteore per questa notte e domani. Chi avesse l'occasione di svegliarsi prima dell'alba potrebbe avere 15-20 minuti buoni per osservare in direzione di ORIONE lo sciame delle (appunto) orionidi. Questo sciame è originato dalle polveri residue sull'orbita della cometa di Halley e il massimo di attività è previsto proprio in questi giorni. Le aspettative non erano delle migliori a causa dell'interferenza dovuta alla presenza della Luna, tuttavia sono giunte segnalazioni inaspettate da osservatori che sono riusciti a rilevare fino a 15 meteore per ora molte delle quali con magnitudine superiore a stelle di prima magnitudine. Nel caso in cui si confermasse questo andamento anche domattina, potrebbe valere la pena svegliarsi un pò in anticipo per gustare qualche meteora interessante !

Troverete ulteriori info sul sito di spaceweather.com oltre alla mappa del cielo.

AGGIORNAMENTO del 21 OTTOBRE - ore 10:25TL

BOLIDE FOTOGRAFATO di magnitudine -6 !

In polonia... (dati relativi all'immagine)

Un bel video didattico ...

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Vi segnalo un bel video reperito navigando in rete...




The Size of All Planets Are Relative - video powered by Metacafe

sabato 18 ottobre 2008

Nel blu dipinto di blu... (in mezzo alle nuvole, lassù...)

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA
Sabato 18 ottobre - diario dell'osservatorio

Immersi nelle nuvole basse che avvolgono il sito dell'Osservatorio rendendolo simile ad un'ambientazione da bassa pianura padana (pur essendo a 767 mt slm), i soci disponibili (Luigi Pozzi, Enrico Montanari, Roberto Baldini, Angelo Venturelli e Loris Pagani) hanno dato prosecuzione ai lavori preliminari atti a rendere adeguata la specola che dovrà ricevere a brevissimo il nuovo telescopio DIEMME e si sono cimentati nella non facile impresa della riverniciatura interna della specola, ancora in discrete condizioni nonostante i 10 anni di attività ma meritevole di una rinnovo data l'occasione.

Ogni volta che si redigono questi brevi resoconti appaiono immancabilmente le sottolineature relative a difficoltà, "non facile impresa" e similari. Potrebbe sembrare retorica ma vi posso garantire che quando le scrivo (io almeno) lo faccio a ragion veduta.

Un osservatorio può sembrare una banale struttura ma al momento di doverlo realizzare e successivamente manutenere o migliorare o che altro, si rivela un'impresa che mette alla prova anche seri professionisti.

In questo caso la verniciatura di una superficie semisferica INTERNA e dei portelloni di apertura ha dato un'ulteriore contributo ad aumentare l'inventario delle imprese difficoltose anche se al termine della giornata ci possiamo definire soddisfatti per il risultato ottenuto.


Non mancherò comunque di ritornare sull'argomento di realizzazione di un osservatorio perchè merita approfondimenti di varia natura e soprattutto che i soci ne abbiano una piena coscienza per poter gustare e vivere pienamente le attività in osservatorio.

Nonostante il tempo limitato a disposizione si è riusciti a realizzare l'operazione (ritocchi e correzioni a parte ovviamente).

La miscelatura dei colori che ci sono stati generosamente donati dal socio Massimo Rontini (ancora grazie!) è stata eseguita in modo tale da ottenere un colore BLU molto simile a quello a noi sempre caro della specola dell'osservatorio del Liceo Scientifico di Lugo. Poichè il nuovo telescopio avrà una struttura BIANCA il contrasto dovrebbe risultare spettacolare !

La parte muraria (operazione in calendario per SABATO PROSSIMO!) resterà di colore chiaro (azzurro o verde/azzurro come ora, mentre dovremo modificare la struttura ausiliaria (scala con soppalco) realizzando una zona di discesa separata in modo da fluidificare il flusso dei visitatori nelle serate di grande partecipazione.

Ovviamente la struttura dovrà essere adeguatamente illuninata e messa in sicurezza quindi cambierà anche colorazione (arancio/giallo/bianco /grigio chiaro?)

La giornata è trascorsa molto allegramente, come prevedibile dati i componenti della "missione". Il nostro Pozzi ed anche Loris si sono prodigati ad allietare i lavori raccontando storielle ed aneddoti che in alcune occasioni hanno messo in equilibrio precario i pittori a causa delle risate suscitate. Dobbiamo dire che ogni giornata di lavoro a monteromano è sempre impagabile!

Gli altri lavori di verniciature ESTERNA verranno svolti a primavera, quindi organizzatevi fin da ora per partecipare alle operazioni! :-)

venerdì 17 ottobre 2008

In preparazione al nuovo telescopio: inizia la fase verniciatura

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Continua la preparazione dell'Osservatorio di Monteromano in vista dell'installazione del telescopio acquistato con la sponsorizzazione Diemme: domani inizierà la fase di verniciatura dell'interno cupola. E' un giorno che affrontiamo con molto impegno, anche se tristi nel cuore per la scomparsa del papà del nostro caro Franco Ballardini, il nostro "braccio di ferro" dell'associazione. Un pensiero che s'aggiunge alle tante dediche silenziose che volgiamo al cielo durante le nostre osservazioni...

Domani pomeriggio, e tutti i soci e simpatizzanti sono invitati se vogliono aiutarci, provvederemo all'inizio della stesura della vernice. Indecisi nella scelta, la motivazione per la giusta tonalità è arrivata dal nostro socio Massimo Rontini, che con grande genorosità ci ha regalato una partita di smalto di colore blu e celeste! Ed anche pennelli e vaschetta! Davvero un regalo inaspettato e graditissimo, che ci dimostra che quando è la passione a muovere le azioni, si possono compiere imprese grandissime!

A domani per i lavori e in serata per le news! Ma per ora accontentiamoci di vedere la cupola verde, per l'ultima volta....

martedì 14 ottobre 2008

La parabola di Medicina compie 25 anni

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
I colori sono squalciti, del resto la foto compie ben un quarto di secolo! C'ero anch'io, giovane laureando insieme al mio compagno di tesi Carlo, il 18 ottobre 1983 a Medicina quando venne inaugurata la parabola che andava ad affiancare la Croce del Nord...
Ne è passata di acqua sotto i ponti e l'Astronomia ne ha fatta di strada da allora!

Fummo invitati all'inaugurazione perché in quel periodo lavoravamo alla tesi proprio presso l'Istituto di Radioastronomia; costruivamo un radiotelescopio in miniatura con una piccola parabola da un metro per studiare l'assorbimento atmosferico alle onde millimetriche, in particolare alla frequenza di 24 GigaHertz. Un lavoro di frontiera, che sarebbe poi servito proprio per calibrare al meglio il nuovo radiotelescopio con la parabola di 32 metri di diametro.

Sabato 18 ottobre 2008 si celebra quindi... un compleanno astronomico!
La festa di compleanno comincerà alle ore 15, fino a sera.
E' possibile consultare il programma della celebrazione all'indirizzo: http://www.centrovisite.ira.inaf.it/iniziative.html
E' un'ottima occasione per visitare anche l'interessantissimo Centro Visite dedicato a Marcello Ceccarelli.

Un ultimo pensiero a quello che fu il mio grande maestro, l'indimenticato Gianfranco Sinigaglia. Ingegnere di grande preparazione e smisurata cultura, sapeva sempre coinvolgerti con le sue idee, spesso fuori dagli schemi. Le ore passate ad ascoltarlo, in piedi nel suo studio o nel nostro "sgabuzzino" adibito a laboratorio, sono state le lezioni più affascinanti!

domenica 12 ottobre 2008

Iniziati i lavori per l'installazione del nuovo telescopio Diemme

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA
(Cronaca di E.Montanari e R.Baldini)

Sabato 11 Ottobre, di buon mattino con temperatura estiva e con un Sole sfavillante incastonato sul panorama sempre emozionante della vallata del Lamone, sono stati iniziati gli impegnativi lavori di modifica dell'Osservatorio di Monteromano per renderlo idoneo ad accogliere il nuovo telescopio Marcon Netwon/Cassegrain con ottica principale di 500 mm di specchio.

La prima fase prevedeva lo smontaggio del glorioso Telescopio Bartolotti, il magnifico strumento ereditato dalla passione degli astrofili lughesi dei pionieristici anni '60, il quale (recuperato dallo stato di disuso a cui era stato relegato per cause di forza maggiore) ha dato origine all'osservatorio di Monteromano e che per 10 anni ha sempre supportato egregiamente le attività della associazione con le sue preziose ottiche eseguite a mano da (nonno!) Marcon.

Un sentito ringraziamento va alla famiglia Bartolotti che ci ha consentito di realizzare il nostro sogno donandoci questo storico e prestigioso strumento che ci ha accompagnato fedelmente durante le nostre notti di osservazione della volta celeste e ci ha offerto importanti motivazioni per proseguire con impegno la nostra attività divulgativa e di aggregazione di appassionati.

Il telescopio Bartolotti è stato smontato con grande attenzione, visto e considerato che l'intenzione dell'associazione è quella di un suo futuro riutilizzo. Chi, come noi, capisce il valore di uno strumento non può nemmeno ipotizzare di abbandonare o "pensionare" delle ottiche che sono in grado di offrire ancora emozioni!

Speriamo di trovare presto una soluzione adeguata per riportare alla luce (delle stelle!) lo specchio del 360 mm (non scordate mai che servono sempre sponsor o finanziatori per le nostre attività anche se spesso ci dobbiamo arrangiare!!!). Alcune idee sono state formulate ma è ancora presto per parlarne.

Le operazioni di smontaggio sono state eseguite in sicurezza (anche per chi lavorava!) sia per il peso che per il valore dello strumento. Smontato lo specchio principale e il secondario, si è separata la forcella dalla base di rotazione oraria e successivamente si è smontata quest'ultima dalle guide di aggancio predisposte sulla colonna di fondazione.

Poi si è provveduto all'operazione più delicata, il taglio della colonna di 50 cm di diametro che è stata abbassata di circa 1 metro per essere di altezza giusta per il nuovo telescopio Diemme, decisamente più grande e "dotato" del predecessore.

Grazie all'opera professionale dei soci Daniele Mecati, Franco Ballardini e il presidente onorario Luigi Pozzi, coadiuvati dai sottoscritti (ndr: Enrico Montanari e Roberto Baldini) si è riusciti a compiere un lavoro pulito e perfetto (cosa non da poco!!!) e in tempi da record.

Un ringraziamento va anche a coloro che ci hanno dato fiducia prestandoci le attrezzature necessarie a lavorare agevolmente oltre che rapidamente: il taglio di una colonna di cemento armato non è quel che si dice "una passeggiata"!
In veste e qualità di Direttore dell'Osservatorio di Monteromano (al quale si unisce coralmente anche il Presidente dell'associazione!), non posso che ringraziare questi soci per il prezioso e faticoso lavoro nel quale si sono prodigati riuscendo nel difficile compito, sempre sostenuti dallo stesso entusiamo che li ha animati fin dai primi mesi di lavoro vissuti durante la costruzione dell'osservatorio, più di 10 anni fa !

Costituiscono un patrimonio umano che per un'associazione è VITALE specialmente quando si deve "sopravvivere" con risorse risicate come capita a noi. Va detto però che con l'arrivo di questa importante sponsorizzazione "DIEMME" stiamo raccogliendo il frutto (inaspettato anche se sempre sperato) di tanta dedizione dimostrata in tutti questi anni!

Ora attendiamo l'arrivo dei pezzi necessari ai lavori preliminari da eseguire sulla colonna "ridotta" in attesa del telescopio che vi si dovrà alloggiare sopra.

Attenzione: Nel frattempo sono previsti anche lavori di riverniciatura dell'intera struttura dell'osservatorio e quindi ogni socio disponibile è invitato a mantenere i contatti con il Direttore dell'Osservatorio se disponibile ad offrire il proprio contributo alle operazioni! Chi non fosse in grado di dare apporto materiale ai lavori potrebbe magari essere di supporto e quindi non esitate a proporvi!

Dulcis in fundo... ecco un esempio dell'atmosfera vissuta in specola al termine dell'operazione "cruciale", in un breve video: protagonista il nostro Presidente Onorario che... continua a guadagnarsi infaticabile la sua "carica societaria" :-)
video


E non scordatevi che questa è un'associazione anche di AMICI e non solo di appassionati!!!

Ottimo esordio della nuova "stagione" SerAntares

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Ieri sera, Venerdì, è ricominciato il ciclo SerAntares 2008. Complice l'impossibilità di usufruire dell'AULA MAGNA del Liceo per lavori di manutenzione in corso, abbiamo usufruito di un'aula a piano terra che ha amplificato l'elevata partecipazione di pubblico e associati intervenuti arrivando rapidamente all'esaurimento dei posti disponibili!

Dopo un'introduzione generale alle serantares, alle ultime news associative (nuovo telescopio DIEMME !!!) ed a quelle di attualità astronomica pubblicate su questo blog, Enrico Montanari ha intrattenuto i presenti con una simpatica ed interessante trattazione relativa alla nostra Stella vitale ovvero il SOLE.


Grande attenzione è stata mantenuta dal pubblico che ha manifestato il proprio interesse con le domande riservate allo spazio finale della serata.

Il SOLE è stato protagonista e quindi vi segnalo subito questo interessantissimo link da visitare !

http://thesuninmotion.com

Non mancate di seguirci nelle nostre serate, perchè l'arrivo del nuovo telescopio apre nuovi orizzonti e rinnova lo spirito e quindi si possono vivere nuove esperienze o approfondire conoscenze che difficilmente potreste aver occasione di affrontare singolarmente !

venerdì 10 ottobre 2008

Primo appuntamento SerAntares a Lugo !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Si ricomincia! Chi si ferma è perduto. E si ricomincia alla grande! News, annunci e i primi passi verso un anno internazionale dell'astronomia che ci dovrebbe (?) o che ci potrebbe (?) anzi che ci dovrà (!) vedere in prima linea sul fronte della massima divulgazione, pronti a cavalcare l'attenzione che la promozione internazionale dell'evento attirerà sul nostro "settore" e sul nostro Osservatorio.

cominciamo con un bel video?



Magari lo proietteremo su maxi schermo in aula magna... così verifichiamo se è sufficiente a "gasare" un pò gli animi spenti che spesso aleggiano tra il pubblico e (purtroppo) anche tra gli astrofili?

Beh se non bastasse... c'è sempre l'annuncio ufficiale del NUOVO TELESCOPIO in arrivo per l'Osservatorio Astronomico dell'associazione no? :-)

Il Sole sarà il primo argomento della stagione e speriamo di vedere una partecipazione adeguata all'impegno che mettiamo nel mantenere questi appuntamenti poichè, malgrado possa essere sottovalutato, comportano uno sforzo comprensibile solo da chi li rende possibili.

Intanto ringraziamo il nostro partner istituzionale che ci supporta da sempre, ovvero il LICEO SCIENTIFICO DI LUGO e in particolare gli infaticabili Prof. Claudia Bartolotti e Prof. Enzo Cortesi che si mostrano sempre disponibili ed entusiasti ad ogni occasione.

Un ricordo ufficiale va dedicato anche al nostro GIULIO TAMPIERI (siamo nuovamente alla ricorrenza) che da qualche anno non è più tra noi fisicamente ma che ci accompagna costantemente ad ogni osservazione avendo lasciato una testimonianza di vita e di passione per l'astronomia che non possiamo fare a meno di ricordare spesso e volentieri a tutti i nostri amici visitatori.

Speriamo che possa anche lui gioire dei risultati che l'associazione consegue in questi giorni, memori degli sforzi e dell'entusiasmo che gli astrofili lughesi maturarono in quei lontani e pionieristici anni '60 costruendo quel patrimonio inestimabile di strumenti che ancora oggi stiamo utilizzando e che avremo cura di tutelare nel futuro.

Partecipate numerosi alla serata!!!

INGRESSO LIBERO !!! Ditelo agli amici... perchè alle SerAntares l'Astronomia fa spettacolo! :-)

R.Baldini
Presidente G.A.ANTARES

mercoledì 8 ottobre 2008

Astro-news : METEOROIDE, MERCURIO e GIOVE

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
METEOROIDE IN COLLISIONE CON LA TERRA: Nulla di chè. Alla fine la notizia è passata in secondo piano anche se avrebbe notevole importanza perchè è la prima volta che si individua un oggetto di questo genere (così piccolo) PRIMA che impatti la nostra atmosfera. La cosa è interessante per lo sviluppo di sistemi di "difesa" del pianeta da oggetti "imprevisti". Nell'immagine allegata trovate il contributo italiano pre-impatto, ovvero l'animazione di varie immagini scattate all'oggetto prima che impattasse l'atmosfera sopra il SUDAN. L'oggetto si è disintegrato e non è ancora pervenuta alcuna notizia di ritrovamenti o di testimonianze fotografiche.

MERCURIO : La sonda MESSENGER ha inviato le foto aggiornate del pianeta più vicino al nostro Sole. Messenger è partito nel 2004. Mercurio, poco più grande della Luna, è tra i pianeti meno esplorati sia a causa delle sua vicinanza col Sole e l'estrema forza d'attrazione (è quindi di difficile avvicinamento per le sonde) sia per il basso interesse ricoperto rispetto agli altri pianeti del sistema solare che hanno avuto la "precedenza di esplorazione".

Nel suo primo passaggio, il 14 gennaio, la sonda statunitense aveva inviato numerose foto di circa il 20 per cento della parte mai osservata del pianeta.

In questa occasione è stato zoomata l'altra «faccia» di Mercurio.

Prima di «Messenger», l'altra sonda a raggiungere Mercurio era stata «Mariner 10», avvicinando il pianeta tre volte tra il 1974 e il 1975.

GIOVE FOTOGRAFATO DALLA TERRA COME MAI PRIMA D'ORA : Nei giorni scorsi un'altra immagine dallo spazio ha fatto audience per la sua eccezionalità in quanto è stata ottenuta la foto più nitida possibile, mai realizzata fino ad oggi dalla Terra, di Giove.

Utilizzando il VLT «Very Large Telescope» dell'Osservatorio europeo australe, gli astronomi hanno impiegato più di due ore per puntare lo strumento (che sappiamo trovarsi nel deserto di Atacama in Cile) sul gigante gassoso e scattare ben 265 foto.

Per raggiungere questi risultati gli scienziati americani hanno utilizzato la tecnologia, già a noi astrofili ben nota, di ottica adattiva, per ridurre le distorsioni dell'immagine causate dagli effetti della turbolenza dell'atmosfera terrestre.

lunedì 6 ottobre 2008

Allarme Bolide! Stanotte un meteoroide colpirà la Terra

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Un grosso meteoroide , non molto più grande di 3 metri , entrerà nell'atmosfera della Terra questa notte 6-7 ottobre, 2008 sopra il Sudan in Africa, alle ore 2:46 Tempo Universale (4:46 italiane). Molto probabilmente si disintegrerà prima di colpire la terra, e potrebbe produrre uno spettacolare bolide nella notte/alba , creando una palla di fuoco equivalente alla esplosione di circa un kiloton di TNT. L'evento potrebbe essere visibile fino al sud Europa e nel Medio Oriente.
La notizia è recentissima, pertanto non abbiamo ulteriori particolari. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi!

Riprendono le Serantares al Liceo Scientifico di Lugo: di scena il Sole e ... un nuovo telescopio!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Venerdì sera appuntamento Antares a Lugo:


alle 20:45 si terrà il tradizionale appuntamento di astronomia e scienza del secondo venerdì del mese (da Ottobre a Maggio).


Argomento della serata: "Una stella chiamata Sole", conferenza tenuta da Enrico Montanari in cui si parlerà di tutti i segreti della nostra stella che ci fornisce energia e vita.

IMPORTANTE SPONSORIZZAZIONE PER L'OSSERVATORIO DI MONTEROMANO E L'ASSOCIAZIONE !



La prima SerAntares sarà ottima occasione per aggiornare gli associati ed i graditi ospiti che saranno presenti, della importantissima sponsorizzazione DIEMME che ci permetterà di installare un nuovo telescopio (MARCON 500mm Newton-Cassegrain !) presso l'osservatorio di Monteromano. Nell'immagine avete l'anteprima dello strumento durante il sopralluogo eseguito in Agosto presso le rinomate Officine Ottico-Meccaniche Marcon di S.Donà di Piave.

Ingresso libero.


Per informazioni: Enrico Montanari emonta@gmail.com

mercoledì 1 ottobre 2008

Eventi del mese - Ottobre 2008

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Questi i principali eventi astronomici del mese di Ottobre 2008.


Luna
7 ottobre: primo quarto di Luna (ore 11e03 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 406.469 km
Dimensione apparente della Luna: 29'56"
14 ottobre: Luna piena (ore 22e02 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 363.682 km
Dimensione apparente della Luna: 33'00"
21 ottobre: ultimo quarto di Luna (ore 14e48 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 372.043 km
Dimensione apparente della Luna: 32'39"
29 ottobre: Luna nuova (ore 00e13 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 404.387 km


Pioggie meteoriche


21 ottobre: Orionidi
Corpo progenitore: cometa di Halley
Date attive: 16 - 27 ottobre
ZHR massimo: 25 meteore/ora
Illuminazione lunare: 56% con la Luna che sorge alle ore 00e16 (tempo locale) e tramonta alle ore 14e48 (tempo locale), quindi piuttosto fastidiosa dal momento che il radiante, cioè il punto da cui "escono" le scie luminose, sorge solo dopo mezzanotte e passa al meridiano alle ore 05e37. Le Orionidi sono meteore piuttosto veloci ma poco luminose, per cui la presenza di una buona Luna nei Gemelli le renderà poco visibili.


Pianeti

All'inizio del mese, Mercurio transita velocemente tra la Terra ed il Sole, essendo in congiunzione inferiore il 6 ottobre. Dopo questa data, passa alla destra del Sole, diventando, giorno dopo giorno, sempre meglio visibile la mattina verso est, appena prima del sorgere del Sole.
22 ottobre: Mercurio alla massima elongazione ovest (ore 11e22 tempo locale).
Raggiunge la distanza angolare di 18° e brilla con magnitudine -0,5 nella costellazione della Vergine. Vista la vicinanza angolare alla nostra stella non sarà facile osservarlo.
Venere continuerà ad allontanarsi dal Sole, passando da una distanza angolare di 30° ad inizio mese ai quasi 37° di fine mese; tuttavia, passando dalla costellazione della Bilancia a quella di Ofiuco ai confini con lo Scorpione, rimarrà sempre piuttosto basso e serviranno orizzonti liberi per osservarlo verso ovest al tramonto del Sole.
Marte è praticamente inosservabile, tramontando poche decine di minuti dopo il Sole; passa dalla costellazione della Vergine a quella della Bilancia.
Giove continuerà ad apparire piuttosto luminoso (magnitudine superiore a -2) verso sud, dopo il tramonto del Sole, sempre nella costellazione del Sagittario. Apparirà sempre più alto appena il cielo inscurisce, ma anche un po' più debole continuando ad allontanarsi dalla Terra.
Saturno compare sempre prima verso est alla mattina, poco prima del sorgere del Sole, nella costellazione del Leone.
Urano si trova nella parte orientale della costellazione dell'Acquario ai confini con i Pesci ed ha magnitudine +5,7, mentre Nettuno brilla con magnitudine +7,9 nella parte orientale del Capricorno.



Altri fenomeni


2 ottobre: verso ovest appena dopo il tramonto del Sole, bella congiunzione fra il pianeta Venere e una sottile falce lunare (poco meno del 10%). Vedere immagine realizzata con Stellarium.




27 ottobre: verso est poco prima del sorgere del Sole, bella congiunzione fra il pianeta Mercurio e una sottilissima falce lunare (meno dell'1%). Vedere immagine realizzata con Stellarium.




Attività Antares

Sabato 4 ottobre: serata pubblica
all'Osservatorio di Monteromano
"Stelle d'Autunno"



Venerdì 10 ottobre: Serantares
al Liceo Scientifico di Lugo
Seguirà locandina

By Daniela e Angelo