domenica 27 settembre 2009

Viaggi interstellari: scienza o fantascienza?

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA
Quando si parla di viaggi interstellari, la mente si affolla subito di immagini spettacolari viste nei film e telefilm del genere fantascientifico. Tuttavia, non bisogna sottovalutare il fatto che qualche sparuto gruppo di scienziati sta effettivamente tentando di capire se è possibile uscire dal Sistema Solare e esplorare lo spazio interstellare nell'arco della vita umana. Studi di questo genere vengono poi pubblicati su riviste scientifiche di tutto rispetto.

E' il caso di un recente studio di Juliana Kwan, Geraint F. Lewis e J. Berian James, che hanno recentemente caricato sul server internazionale per i preprint di astrofisica (arXiv.org) un lavoro dedicato a questo argomento intitolato "The Adventures of the Rocketeer: Accelerated Motion Under the Influence of Expanding Space". In questo studio, gli autori prendono in considerazione il fatto che l'Universo si espande e quindi, nel corso di un ipotetico viaggio a velocità prossime a quelle della luce, si avrebbe una "spinta" aggiuntiva. Questo si tradurrebbe nella possibilità di percorrere distanze maggiori in tempi umani. Per esempio, se si riesce a raggiungere una velocità pari 0.8c, si può viaggiare per circa 41 parsec (=134 anni luce) in "soli" 100 anni. Tenendo presente che la Via Lattea ha un raggio di circa 60 chiloparsec, questo vorrebbe dire la possibilità di esplorare almeno il "vicinato" del Sistema Solare e, nell'arco di diverse generazioni, anche la nostra galassia...

Ora, dobbiamo solo trovare un motore capace di raggiungere 0.8c, un'astronave in grado di resistere a quelle velocità e aumentare la vita media dell'uomo a oltre 100 anni... Quando si parte?

sabato 26 settembre 2009

Arco Zenitale ieri sui cieli della Romagna!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Grande spettacolo in cielo ieri pomeriggio verso le 16:30 quando allo zenit è comparso un arco zenitale, praticamente una specie di arcobaleno...a rovescio, causato dalla presenza di nubi di ghiaccio (cirri) che hanno scomposto la luce del sole, che veniva a trovarsi all'altezza giusta a circa 25-30° sull'orizzonte ovest. Allego un paio di foto di Gino Corbolante, che mi ha inviato una serie di scatti, che ringrazio per la cortesia!;-)

lunedì 21 settembre 2009

L'Equinozio d'Autunno - Il giorno in cui il buio sconfigge la luce!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
La ruota dell'anno gira...

Il 22 settembre alle ore 23e18 tempo locale (ovvero 21e18 Tempo Universale), si celebra l’Equinozio d'Autunno, uno dei quattro momenti astronomici che scandiscono il susseguirsi delle stagioni. Nell'aequus nox (da cui deriva il termine equinozio), il dì e la notte hanno la stessa durata e da questa giornata in avanti le ore di oscurità di un giorno superano le ore di luce, continuando a crescere fino al Solstizio d'Inverno. Il 22 settembre segna quindi l'inizio della "metà scura dell'anno" e rappresenta l'inizio della stagione che porta all'inverno.
Astronomicamente parlando, oggi il Sole, visto dalla Terra, scende sotto il piano dell'Equatore Celeste attraversandolo in un punto detto Punto Omega o Punto della Bilancia. In realtà, per effetto del moto di precessione dell'asse terrestre e come è visibile nell'immagine a fianco realizzata con Starry Night, il punto omega non si trova più nella costellazione della Bilancia ma è "preceduto" verso la costellazione della Vergine. Esattamente come il Punto Gamma, che una volta si trovava nell'Ariete mentre oggi si è spostato nella costellazione dei Pesci.
Il terminatore, la linea di demarcazione fra luce e buio, passa esattamente per i due poli geografici terrestri e, di conseguenza, il Sole sale sopra l'orizzonte al polo sud, tramonta al polo nord e la giornata dura esattamente 12 ore in tutti gli altri luoghi della Terra. Nel suo passaggio al meridiano, il Sole si trova allo zenit all'Equatore, mentre in ogni altro luogo della superficie terrestre raggiunge un'altezza sopra l'orizzonte pari a (90°-latitudine luogo); nel nostro caso (90° - 44°08') = 45°52'.
Vedere in proposito: http://it.wikipedia.org/wiki/Equinozio
Nei prossimi giorni le ore di luce diminuiranno con la massima velocità: quasi 3 minuti ogni giorno!

domenica 20 settembre 2009

ISS : catturato il modulo HTV Giapponese

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

(video dell'avvicinamento del modulo HTV alla ISS)

Mentre il mondo è tanto affaccendato con i propri miliardi di problemi, sulla nostra testa orbita sempre la ISS e in questi giorni è avvenuto un'altro storico avvenimento soprattutto per l'agenzia spaziale giapponese che ha visto realizzato uno dei suoi progetti più ambiziosi. Il modulo HTV lanciato il giorno stesso in cui lo shuttle si apprestava al rientro dopo l'ultima missione, dal giappone è partita la missione HTV e in questo video potrete vedere le fasi di "cattura" avvenute in orbita a mezzo del braccio robotico della Stazione Spaziale. Il metodo di attracco di questo modulo è infatti "inusuale" in quanto non esegue la manovra di aggancio ma viene letteralmente catturato dall'equipaggio una volta posizionatosi in orbita ravvicinata alla ISS.



La fase successiva prevede l'aggangio alla struttura della stazione per eseguire le operazioni di scarico e carico :



Complimenti al Sol Levante !

PS : ...e c'è anche chi ha immortalato l'evento da Terra con il telescopio :


TESTO ORIGINALE : The International Space Station (ISS) and the H-II Transfer Vehicle (HTV) as seen through my telescope. 2009-09-17 20:10 local time that's 19:10 UTC Hand-guided SkyQuest XT8 telescope with a 25 mm...

BUZZ LIGHTYEAR RIENTRA CON IL DISCOVERY

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
(foto : NASA)

Il ritorno di Buzz Lightyear

Non è l'annuncio di un nuovo lungometraggio della DISNEY.

Lo Space Ranger più famoso del mondo (soprattutto dei cartoni animati) Buzz Lightyear è realmente rientrato a Terra dallo spazio con lo shuttle Discovery della missione STS-128 lo scorso 11 Settembre dopo una missione durata 15 mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Tale "eccezionale" risultato di missione sul laboratorio orbitante sarà celebrato in una manifestazione che avverrà con i suoi compagni di viaggio del Discovery e il mitico "secondo uomo" che ha passeggiato sulla Luna con Apollo 11, Buzz Aldrin, il 2 ottobre, a Walt Disney World in Florida.

Il comunicato NASA dichiara che mentre si trovava sulla stazione spaziale, il programma di Buzz ha sostenuto dei progetti educativi della NASA - STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) con la creazione di una serie di divertenti programmi educativi online.

Dopo il suo ritorno, la Disney ha siglato una partnership con la NASA per creare un nuovo gioco educativo online e un concorso sempre online per ragazzi delle scuole di tutta l'America.

La NASA porterà in volo con lo shuttle la patch vincente.

Inoltre, la NASA prevede di annunciare il 2 ottobre 2009, i dettagli di una nuova entusiasmante competizione educativa che darà agli studenti l'opportunità di progettare un esperimento per gli astronauti sulla stazione spaziale.

...chi è che diceva "eh ... ma sono solo cartoni animati..." ?

sabato 19 settembre 2009

NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO ANTARES 2010-2011

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Ieri sera presso la sede sociale di Cotignola si è svolta l'assemblea soci antares che ha provveduto al rinnovo degli organi interni di gestione previsti dallo statuto. Diamo formale comunicazione attraverso il nostro notiziario degli eletti e delle cariche che vanno a ricoprire adempiendo ai dettami statutari :

Direttore dell'Osservatorio di Monteromano

(carica quinquennale - membro di diritto del CD)
Dr. ENRICO MONTANARI

Presidente del Gruppo Astrofili Antares

(carica biennale valida per tutti membri del CD)
Prof. ANGELO VENTURELLI

Presidente Onorario Antares
(dal 2004 carica a tempo indeterminato)
Sig. LUIGI POZZI

Vice-Presidente ANTARES
Sig. FRANCO BALLARDINI

Segretario-Tesoriere ANTARES
Rag. ROBERTO BALDINI

Consiglieri :

Geom. DANIELE MECATI
Sig. MIRCO VILLA
Sig.ra DANIELA RICCI PICCILONI
Sig. ENRICO BEZZI

SOCI PROBIVIRI

Prof.ssa CLAUDIA BARTOLOTTI
Prof. FRANCESCO DALLA VALLE
Sig. LUIGI POZZI

IL PRESENTE CONSIGLIO DIRETTIVO ESAURIRA' IL MANDATO RICEVUTO AL TERMINE DELL'ANNO SOCIALE 2011 (31-12-2011).

L'assemblea ha formulato i complimenti ed i migliori auguri agli eletti auspicando il proseguimento dei brillanti risultati registrati in questi ultimi anni.

Cogliamo l'occasione per rammentare a tutti i nostri lettori che l'iscrizione al Gruppo Astrofili Antares è libera e ben gradita e che in alternativa è possibile sostenere le nostre attività anche ricoprendo la carica di SOCIO SOSTENITORE. A breve verrà pubblicato a margine di questo notiziario lo statuto sociale e la modulistica per richiedere l'iscrizione qualora esistano persone interessate.

IL SEGRETARIO ANTARES

Congiunzione Venere-Regolo, per il 20 mattina

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Anche se svegliarsi la domenica all'alba non è forse il massimo, per chi se lo può permettere segnaliamo una congiunzione tra il pianeta Venere e la stella Regolo per il 20 mattina, prima dell'alba. Il pianeta "gemello" della Terra si trovera a circa mezzo grado alla stella alfa del leone Regolo, regalandoci una bella congiunzione!

Regolo si trova lungo il percorso dell'eclittica ed è persino successo che sia stato anche occultato dal pianeta Venere! Però questo tipo di evento è piuttosto raro, ha un periodo di ritorno di 900 anni... quindi per il momento accontentiamoci della semplice congiunzione...

Enrico

sabato 12 settembre 2009

Touchdown per il Discovery !

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA


Atterrato alla base di Edwards in California. Tutto ok. Termina alle 02.54 ora italiana la missione STS-128 con un ottimo atterraggio anche se costretti a scegliere la base californiana causa il persistere di condizioni meteo instabili sulla Florida.

venerdì 11 settembre 2009

Il Giappone inaugura la sua attività SPAZIALE

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA


Ieri sera il Giappone si è lanciato. Ha inaugurato la sua attività di "lanciatore" con il modulo HTV che costituirà un elemento strategico per il supporto alla ISS nei prossimi anni. Dopo aver cooperato con la costruzione di un proprio modulo laboratorio-abitativo della stazione, ora fornisce anche un modulo di approvvigionamento e di "scarico" rifiuti all'avanguardia.



(to be continued)

Discovery : Atterraggio rinviato per lo shuttle STS-128

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Il Controllo di missione ha dichiarato non affidabili le condizioni meteorologiche presenti sulla Florida, al Kennedy Space Center, Giovedì e quindi annullato le procedure di rientro in atmosfera per tale giornata.

Due nuove opportunità di atterraggio sono disponibili VENERDI' al KSC.

La prima prevede il "de-orbit burn" alle 4:41 p.m. EDT e terminerebbe con l'atterraggio alle 5:48 p.m.

La seconda prevede il "de-orbit burn" alle 6:17 p.m. con atterraggio alle 7:23 p.m.

In ogni caso le condizioni meteorologiche per Venerdì (oggi) sulla Florida non sono fondamentalmente cambiate rispetto a ieri e quindi le due opportunità restano abbastanza velleitarie. Per tale ragione il responsabile NASA del rientro in atmosfera Richard Jones ha deciso di allertare e rendere operativa per le operazioni di atterraggio anche la Edwards Air Force Base in California come alternativa per l'atterraggio odierno.

La prima opportunità di atterraggio in California prevede il "de-orbit burn" alle 7:47 p.m. con atterraggio alle 8:53 p.m.

L'ultima opportunità di atterraggio per la giornata odierna avrà inizio invece alle 9:23 p.m. e potrebbe terminare con l'atterraggio alle 10:28 PM .

Attendiamo quindi di verificare quale occasione sarà considerata più opportuna per veder rientrare in sicurezza la missione STS-128.


giovedì 10 settembre 2009

Bellissimi transiti di ISS e Discovery pre-atterraggio!

Il tuo giudizio : 
2 COMMENTA LA NOTIZIA

Questa sera è stato possibile ammirare dei fantastici transiti sulla verticale del nord italia. Un primo passaggio alla 19.58 con doppia osservazione contemporanea anzi quadrupla. Una era la ISS e a seguire c'era la Progress M67 (secondo quanto risulta) di pressochè pari luminosità mentre altri due oggetti più deboli erano molto vicini e viaggiavano a pari velocità ma su traiettoria poco diversa. A distanza di una decina di minuti invece è transitato lo shuttle discovery su una verticale più elevata e verso ovest... molto nitido anche se meno luminoso. Ennesimo passaggio quasi analogo si è appena verificato (ore 22.05 TL) e adesso si può seguire la fase di approaching per l'atterraggio via NASA TV!

Discovery pronto all'atterraggio... con sorpresa?

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA

Lo Space Shuttle Discovery prima di iniziare le operazioni di rientro, dovrà eseguire una manovra orbitale prevista alle 12:02 CEST al fine di evitare un detrito spaziale non ben identificato.

Dopo la manovra, il detrito non sarà più un problema.

Questa manovra non avrà conseguenze sull'uscita dall'orbita della navetta prevista per oggi alle 5:59 pm per eseguire un atterraggio con luce diurna alle 7:05. Un secondo eventuale tentativo sarà possibile un'ora dopo il tramonto, con l'uscita dall'orbita alle 7:36 pm ed l'atterraggio alle 8:42 pm.

Lo scudo termico del Discovery è stata valutato sicuro per l'atterraggio Mercoledì e l'equipaggio ha verificato i sistemi che verranno utilizzati per il controllo di rientro della navetta spaziale sulla Terra.

Il comandante Rick Sturckow e il pilota Kevin Ford hanno trascorso Mercoledì nel preparare la navetta per il rientro, completando un checkout dei sistemi di controllo di volo e del controllo dei propulsori del sistema.

In attesa di assistere al rientro, è possibile seguire la diretta tramite web-tv su www.nasa.gov (NASA TV) mentre è stata lanciata la missione giapponese diretta alla ISS alle 19.02 ora italiana.

mercoledì 9 settembre 2009

Ehi della Stazioneeee???!!! Cheese!!!!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA


Sembra incredibile ma ... questo è solo un esempio di quanto è possibile realizzare con un'attrezzatura amatoriale e tanta passione. Molti hanno osservato la ISS nei suoi passaggi spettacolari apparire come uno sfavillante oggetto che transita in cielo, molti l'hanno osservata con un binocolo e qualcuno ci ha provato con il telescopio ma c'è anche chi ha (ben) pensato di sfruttare altre tecniche. Ecco cosa si può ottenere con una webcam e un software di selezione e accorpamento di immagini. Stupefacente vero?!

Complimenti agli autori... e questa volta sono italiani, Paolo e Rinaldo Beltrame del circolo astrofili di Talmassons!

martedì 8 settembre 2009

SHUTTLE SULLA VIA DI CASA

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Oggi avverrà lo sgancio dello shuttle dalla stazione spaziale. Gli astronauti ed i cosmonauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e Space Shuttle Discovery hanno svolto il loro lavoro nello spazio insieme. Gli equipaggi delle due missioni si sono quindi salutati ed hanno chiuso i portelli che li separano alle 11:41 EDT.

Dopo otto giorni di operazioni congiunte (10 dall'inizio missione) il Discovery è previsto che si vada a sganciare dalla stazione alle 3:26 di Martedì.

Lunedi gli equipaggi hanno completato le ultime attività prima del distacco definitivo. Hanno staccato il Leonardo Multi-Purpose Logistics Module, lo hanno disattivato e reinserito nel vano di carico del Discovery con il braccio robotico della stazione.

Leonardo sta quindi riportando circa 2.400 chili di apparecchiature sulla Terra.

A bordo di Discovery, lo Specialista di Missione Tim Kopra saluta la fine della sua spedizione sulla ISS mentre l'ingegnere di volo Nicole Stott ha preso il suo posto come membro dell'equipaggio a bordo della stazione.

Da adesso cominceranno le operazioni di rientro in atmosfera, tutt'altro che semplici.

giovedì 3 settembre 2009

Passeggiata Spaziale

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Dopo il regolare aggancio alla ISS si sono succedute frenetiche le attività previste dal programma di missione. Agganciato il modulo Leonardo ed eseguito tutte le altre operazioni di routine ci si è apprestati ad eseguire la prima di quelle extraveicolari.

E' durata oltre sei ore e mezza e si e' svolta senza problemi. I due astronauti, Danny Olivas e Nicole Stott, sono usciti dalla Stazione Spaziale Internazionale per svolgere le loro mansioni stabilite mentre il braccio robotico della stazione orbitante e' stato manovrato da Kevin Ford e Bob Thirsk.



Nel frattempo, all'interno della ISS, gli altri astronauti hanno continuato con le operazioni di trasferimento del materiale portato dalla Terra per alcuni esperimenti e sono entrati nel Modulo Leonardo appena agganciato.

Nel corso della passeggiata sono mancate per 33 minuti le comunicazioni via radio con la Terra a causa di una tempesta solare e la Nasa ha precisato che non vi sono mai stati problemi legati alla sicurezza degli astronauti.

Teniamo quindi gli occhi puntati sulla missione e vediamo come procede!

mercoledì 2 settembre 2009

Eventi del mese - Settembre 2009

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Questi i principali eventi astronomici del mese di settembre 2009.

Luna
4 settembre: Luna piena (ore 18e02 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 400.034 km
Dimensione apparente della Luna: 30'24"
12 settembre: ultimo quarto di Luna (ore 04e15 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 368.054 km
Dimensione apparente della Luna: 32'36"
18 settembre: Luna nuova (ore 20e43 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 370.385 km
26 settembre: primo quarto di Luna (ore 06e49 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 408.091 km
Dimensione apparente della Luna: 29'48"

Piogge meteoriche
Nessuna di particolare interesse.

Pianeti
Mercurio
è sempre stella della sera all’inizio del mese ma si avvicina velocemente al Sole fino ad essere in congiunzione inferiore (cioè tra noi e il Sole) il 20 settembre. Passando a destra della nostra stella, si prepara per essere visibile la mattina prima dell’alba, anche se bisognerà aspettare gli ultimi giorni del mese, se non i primi giorni di ottobre, per osservarlo ad est non troppo lontano dal più brillante Venere.
Venere è visibile per tutto il mese ad est come stella del mattino. Ad inizio mese si trova appena a sud-ovest dell’ammasso del Presepe per poi spostarsi sotto la costellazione del Leone a fine mese.
Marte continua ad allontanarsi lentamente dal Sole e a fine mese è già in grado di sorgere poco dopo la mezzanotte. Il disco aumenta e supera i 6 secondi d’arco; facilmente rintracciabile ad occhio nudo con magnitudine +1 nella costellazione dei Gemelli.
Giove continua ad essere l’oggetto più luminoso del cielo... Luna esclusa ovviamente. La sua magnitudine scende da -2,8 a -2,6. Sempre un bel vedere, anche perché apparirà sempre più alto quando il cielo si fa scuro.
Saturno mostra gli anelli perfettamente di taglio il 4 settembre, tuttavia trovandosi appena 11 gradi e mezzo a sinistra del Sole l’osservazione del signore degli anelli... “senza anelli” risulta veramente critica. Il 17 settembre si trova in congiunzione con il Sole, dopo di che si porta ad ovest della nostra stella. Bisognerà aspettare ottobre avanzato per osservarlo ad est la mattina, prima dell’alba.
Urano è visibile tutta la notte nella costellazione dei Pesci, qualche grado sotto la testa orientale; il 17 settembre si trova all’opposizione, ad una distanza di 2 miliardi e 863 milioni di chilometri dalla Terra.
Nettuno per tutto il mese continua ad essere nelle vicinanze di Giove, condividendone le condizioni di visibilità pochi gradi a nord della coda del Capricorno. Essendo passato all’opposizione a metà di agosto, rimane in cielo per l’intera notte.

Altri fenomeni
2 settembre: bella congiunzione Luna-Giove sopra la coda del Capricorno. Una Luna quasi piena (disco illuminato al 97%) si viene a trovare a meno di 3 gradi da un luminosissimo Giove; ricordiamo che non lontano (5 gradi dal gigante gassoso e poco meno dal nostro satellite) si può rintracciare Nettuno.
3 settembre: Giove senza lune! Fenomeno relativamente raro: dalle 6e45 alle ore 8e30 (tempo locale) non sarà visibile nessuno dei quattro satelliti medicei. Europa e Ganimede saranno in transito davanti al disco di Giove mentre Io e Callisto, dopo essere transitati dietro al gigante gassoso, rimarranno eclissati dalla gigantesca ombra gioviana! Purtroppo l’orario non permette di osservare il fenomeno dalle nostre zone (Giove tramonta alle 4e52).
16 settembre: congiunzione Luna-Venere-Regolo ad est; Venere si viene a trovare a metà strada tra una sottile Luna calante (fase al 9%) e la bella stella alfa del Leone (vedi immagine).
22 settembre: Equinozio d’Autunno (ore 23e18 tempo locale). Il Sole si trova in uno dei due punti in cui l'eclittica (il suo percorso in cielo) incrocia l'equatore celeste, scendendovi sotto. L'equinozio d'autunno segna quindi l'inizio dell'autunno astronomico nell'emisfero settentrionale e da questo giorno il (tempo in cui il Sole rimane sopra l'orizzonte) è più breve della notte.
29 settembre: nuova congiunzione Luna-Giove; una Luna crescente (fase all’82%) incontra Giove in prossimità della stella iota del Capricorno (vedi immagine).


Attività Antares
Sabato 12 settembre
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
Ammassi e nebulose di fine estate


Sabato 26 settembre
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
Costellazioni d’Autunno"

by Daniela e Angelo